Home

ELEZIONI ENASARCO 2016: ANCHE TREVISAN TRA GLI ELETTI

CARLO TREVISAN, PRESIDENTE DEGLI AGENTI DI COMMERCIO DELL’ASCOM, ELETTO NEL “PARLAMENTINO” DELL’ENASARCO
Carlo Trevisan, presidente degli agenti e rappresentanti di commercio della Fnaarc Ascom Confcommercio di Padova è stato eletto nel nuovo “parlamentino” dell’Enasarco.
L’elezione è avvenuta al termine della consultazione “on line” che ha visto 25.448 agenti esprimere la propria preferenza.
La lista Agenti per Enasarco, della quale faceva parte Trevisan, ha ottenuto 21 seggi su 60 che uniti a quelli di imprese per Enasarco (le imprese mandatarie) che ne hanno conquistati 20 consentiranno al raggruppamento (che vedeva le maggiori organizzazioni e le imprese unite) di governare l’ente previdenziale che da queste elezioni punta ad un profondo rinnovamento.
“Mentre ringrazio i colleghi – ha detto Trevisan – per aver creduto nella nostra proposta, mi sento di dire che il mio impegno sarà orientato a garantire una gestione trasparente volta alla tutela del patrimonio dell’ente che, grazie alla sua confermata autonomia, sarà chiamato a gestire la previdenza dei colleghi in una prospettiva non di anni ma di decenni”.
Si tratta dunque di capitalizzare un risultato che, nonostante più di una difficoltà (ad esempio, il voto on-line” non è stato privo di criticità) Trevisan vede come una vera e propria rinascita dell’ente.
“Grazie alla maggioranza assoluta degli agenti di commercio ed il 100% delle case mandanti la governance della Fondazione Enasarco è assicurata – ha continuato il presidente degli agenti Fnaarc Ascom Padova – e questo è il risultato estremamente positivo che scaturisce da un impegno comune delle maggiori organizzazioni di rappresentanza degli agenti di commercio e promotori/consulenti finanziari (Fnaarc, Usarci, Fiarc, Fisascat-Cisl e Anasf) e delle aziende mandanti (Confindustria, Confcommercio, Confcooperative e Confesercenti). Non è stata una sfida semplice: dovevamo comunicare ad una platea elettorale molto vasta un messaggio improntato alla serietà e alla trasparenza sul futuro di Enasarco dopo qualche trascorso non esattamente cristallino che ha rischiato di mettere frecce all’arco dei detrattori dell’autonomia della categoria”.

 

Padova 19 aprile 2016