|

11/04/2017 - Conservazione dei documenti informatici al 30 dicembre: Risoluzione delle Entrate

Conservazione dei documenti informatici al 30 dicembre: Risoluzione delle Entrate

Con Risoluzione 10 aprile 2017, n. 46, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti sulle corrette modalità di produzione e sul termine di conservazione dei documenti informatici rilevanti ai fini tributari (D.M. 17 giugno 2014).
In particolare, il documento di prassi precisa che:

  • per documento informatico s’intende qualsiasi "documento elettronico che contiene la rappresentazione informatica di atti, fatti o dati giuridicamente rilevanti"; per la conservazione di un documento informatico (ad es. la fattura elettronica) non c’è l’obbligo di una sua materializzazione su supporti fisici per considerarlo giuridicamente esistente ai fini tributari;
  • la conservazione dei documenti informatici, ai fini della rilevanza fiscale, deve essere eseguita entro il terzo mese successivo al termine di presentazione delle dichiarazioni annuali, da intendersi, in un ottica di semplificazio ne e uniformità del sistema, con il termine di presentazione delle dichiarazioni dei redditi;
    Tale termine è valido anche per i documenti rilevanti ai fini dell’imposta sul valore aggiunto, ancorché a partire dal periodo d’imposta 2017 i termini di presentazione delle dichiarazioni rilevanti ai fini delle imposte sui redditi e dell’IVA siano disallineati.
    Pertanto il contribuente con periodo d’imposta coincidente con l’anno solare concluderà il processo di conservazione di tutti i documenti rilevanti ai fini fiscali (documenti IVA e altri documenti relativi al periodo 1.1.2016- 31.12.2016 ) al più tardi entro il 30.12.2017.




Indice completo SeacInfo


Codici tributo per il versamento IVA sui beni oggetto di estrazione: Risoluzione

Con Risoluzione 7 aprile 2017, n. 45, l’Agenzia delle Entrate ha istituito i codici tributo per il versamento, tramite il Mod. "F24 Versamenti con elementi identificativi" (F24 ELIDE), dell’imposta sul valore aggiunto da parte del gestore del deposito IVA in nome e per conto dell’estrattore dei beni.
In particolare, il nuovo comma 6 dell’art. 50-bis, D.L. n. 331/1993, stabilisce che, dal 1° aprile 2017, il versamento dell’imposta per l’estrazione dei beni dal deposito IVA ricade sul soggetto estrattore ma è il gestore del deposito, solidalmente responsabile dell’imposta, che procede al pagamento in nome e per conto del soggetto che procede all’estrazione.
I nuovi codici sono 12, in riferimento ad ogni mensilità e vanno da "6301" a "6312".


Indice completo SeacInfo


Incentivo occupazione Sud: riesame delle istanze rigettate

Con riferimento alle istanze concernenti l’incentivo occupazione Sud presentate dai datori di lavoro privati e già elaborate dell’INPS, l’ANPAL, con comunicato del 10 aprile 2017, rende noto che si provvederà al riesame delle istanze rigettate per alcune anomalie emerse in sede di verifica delle informazioni relative allo stato di disoccupazione.
Fino al completamento di tali operazioni di riesame, l’INPS non procederà all’elaborazione di ulteriori richieste ed indicazioni aggiuntive saranno fornite con successive comunicazioni.



Indice completo SeacInfo


CIGO per eventi oggettivamente non evitabili: chiarimenti INPS

L’INPS, con il Messaggio n. 1548 del 7 aprile 2017, interviene per fornire ulteriori chiarimenti rispetto a quanto già precisato con Messaggio n. 4824/2016 riguardo le causali relative ad eventi oggettivamente non evitabili per le quali si applica, per la presentazione della domanda, il termine della fine del mese successivo a quello in cui si è verificato l’evento.
In particolare, l’Istituto precisa che, ad integrazione della lista di causali pubblicata nel Messaggio n. 4824/2016, rientrano nel concetto di evento oggettivamente non evitabile anche la mancanza di energia elettrica, il guasto ai macchinari e il sisma.


Indice completo SeacInfo


Congedo facoltativo per i padri anche nel 2017

L’INPS, con il Messaggio n. 1581 del 10 aprile 2017, precisa che il congedo facoltativo per i padri lavoratori dipendenti può essere fruito nei primi mesi dell’anno 2017 (entro il consueto termine di 5 mesi dalla nascita o dall’adozione/affidamento) solamente per eventi parto, adozione e affidamento avvenuti nell’anno 2016.

Indice completo SeacInfo


 bottone video
#CHIUSIPERNONCHIUDERE

bottone articoli2017

2016  2015  2014  2013  2012  2011   

__________

Iniziative

bottone geremia2017 2

world commerce post

bottone pennamouse MATERIALI

 

Corsi in partenza 2017

www.aamapadova.com
arrow rtlI segreti del pollo in cucina - 14/06
arrow rtlAddetto Pasticceria - 15/06
arrow rtlCucina senza glutine - 19/06

www.formazionepadova.com
arrow rtlAgg. primo soccorso 29/06
arrow rtlPrev. incendi/medio rischio 27/06 - 4/7
arrow rtlPrev.incendi/basso rischio 27/06
arrow rtlAgg.Resp.Serv. Prevenzione/protezione 10/07

Convenzioni
bottone salute 
card sorriso ULTIMA
BOTTONE ALLIANZ
saniinsieme-300x400-v5